Scadenza: 31/12/2020


CREDITO D'IMPOSTA DESIGN INDUSTRIALE

Art. 1 co. 202 e 203 L.160/2019 e decreto attuativo art. 4 e 6.

Il credito d’imposta, per il 2020, per attività di design industriale, ideazione estetica per ogni settore su prodotti industriali/artigianali e sui costi di realizzazione del campionario per i settori del Made in Italy. Il credito d'imposta agevola quindi:

  • il design industriale di qualsiasi prodotto comprese componenti (imballaggi, simboli grafici e tipografici) di ideazione e innovazione estetica sul piano della forma e di altri elementi non tecnici o funzionali;
  • i campionari per le imprese del settore tessile, moda, calzaturiero, occhialeria, orafo, mobile e arredo, ceramica ed alti operanti in settori nei quali è previsto il rinnovo a intervalli regolari dei prodotti.

Esempio design industriale

REQUISITO SOGGETTIVO: L’agevolazione è valida per tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano nonché dal regime contabile adottato.

SPESE AMMISSIBILI: 

  1. Le spese del personale;

  2. Le quote di ammortamento, i canoni di locazione finanziaria o di locazione semplice e le altre spese relative ai beni materiali mobili e ai software utilizzati nei progetti;

  3. Le spese per contratti di ricerca extra muros;

  4. Le spese per servizi di consulenza e servizi equivalenti;

  5. Le spese per materiali, forniture e altri prodotti analoghi impiegati nei progetti svolti internamente dall'impresa e per la realizzazione di prototipi o impianti pilota.

Credito design

 

Cosa
attivitĂ  di design industriale, ideazione estetica per ogni settore sui prodotti

Come
Credito d'imposta in percentuale sulle spese

Quanto
6%

 

Richiedi una preanalisi





Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sui nuovi bandi e nuove opportunitĂ  per la tua azienda