Scadenza: Fine 2025, salvo esaurimento fondi annuali.


NUOVA SABATINI

La Legge di Bilancio 2020 prevede il rifinanziamento dell’agevolazione SABATINI, mediante lo stanziamento di 540 milioni, a valere per il periodo 2020-2025,  per la concessione di contributi e finanziamenti a tasso agevolato per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti, attrezzatura, software e tecnologie digitali da parte delle PMI.

Il finanziamento/leasing ha una durata massima di 5 anni ed è accordato per un valore minimo di 20.000 euro, per singola domanda, e fino a 4 milioni di euro (incrementato dal D.L. 34/2019 - Decreto Crescita rispetto al limite precedente di 2 mln €), con riferimento a tutti gli investimenti ammessi a favore della singola PMI, dall’entrate in vigore del D.L. 69/2013 (giugno 2013)

Il contributo è determinato in via convenzionale su un finanziamento di 5 anni al tasso del 2,75%. Tale contributo è maggiorato del 30%, quindi pari al 3,575% annuo per gli investimenti in tecnologie digitali Industria 4.0 e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.
ATTENZIONE: Non è possibile richiedere il contributo ordinario (2,75%) laddove sia stata presentata la domanda per il contributo maggiorato del 3,575%.

Se il finanziamento è inferiore a 100.000 € l’erogazione del contributo avviene in un’unica soluzione (D.L. 34/2019 - Decreto Crescita).

Occorre fare attenzione a:

  1. La conferma d’ordine deve essere successiva alla PEC da inviare alla società di finanziamento/leasing per la richiesta di Sabatini e dovrà fare riferimento ad una sola unità produttiva, in quanto fa fede il primo impegno giuridicamente vincolante. Il presupposto è che l’aiuto della Sabatini consenta all’imprenditore di effettuare l’investimento.
  2. Gli investimenti devono essere conclusi entro 12 mesi dalla data di stipula del finanziamento/leasing e nei 60gg successivi occorre presentare la DICHIARAZIONE ULTIMAZIONE INVESTIMENTO, pena la revoca del contributo.
    Per data di ultimazione dell’investimento si considera, nel caso di finanziamento l’ultima fattura, nel caso di beni acquistati in leasing la data dell’ultimo verbale di consegna, NON con la data di collaudo, né di messa in opera, immatricolazione, ecc. del bene agevolato, salvo non sia la stessa (vedi Mise FAQ 10.10).
  3. L’INTERCONNESSIONE DEI BENI INDUSTRIA 4.0 deve avvenire entro 120gg dalla data dell’ultimo verbale di consegna (leasing) o DDT (finanziamento) pena la revoca del contributo.  
Esempio Sabatini & Iperammortamento

RD Team vi assiste nella valutazione circa l'ammissibilità degli investimenti all'agevolazione e nella predispozione della modulistica da presentare per l'accesso al beneficio. 

 

Cosa
Contributi e finanziamenti a tasso agevolato per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti ed attrezzatura da parte delle PMI.

Come
Presentazione della domanda di accesso prima dell'acquisto di beni strumentali nuovi tramite finanziamento o leasing

Quanto
Contributo del 2,75%, maggiorato al 3,575% nel caso di investimenti in tecnologie digitali Industria 4.0

 

Richiedi una preanalisi





Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sui nuovi bandi e nuove opportunità per la tua azienda